CRUNA

  • •Aumenta dimensione caratteri•
  • •Dimensione caratteri predefinita•
  • •Diminuisci dimensione caratteri•
CRUNA | NOTIZIE | Violenza di genere: a Capodrise il corso per accogliere le vittine. E' dedicato a Pasqualina Sica

Violenza di genere: a Capodrise il corso per accogliere le vittine. E' dedicato a Pasqualina Sica

•Valutazione attuale•: / 1
•Scarso••Ottimo• 

sapone-orfanelli-menditto-espositoCAPODRISE. Fianco a fianco contro la violenza di genere. Partirà domani, 2 ottobre, alle 15, in via Matteotti, 23, a Capodrise, il corso per operatore di sportello d'ascolto per vittime di violenza e di discriminazione promosso dall’associazione “Volontà donna” di Marcianise, presieduta da Marika Orfanelli, in collaborazione con il centro studi “Alcide De Gasperi” di Capodrise, presieduto da Salvatore Liquori. Il percorso formativo, che proseguirà per tutta la mattinata del 4 ottobre, è patrocinio della Consigliera di Parità della Provincia di Caserta, Francesca Sapone, e fornirà ai partecipanti le competenze per poter accogliere una vittima di violenza in ambiente familiare, lavorativo, online o casuale e di discriminazioni in genere, sui luoghi di lavoro, a scuola, in famiglia. Quattro i relatori: il 3 ottobre, dalle 15 alle 19, Antonella Esposito, criminologa dell’associazione “CriminAlt”, e la stessa Francesca Sapone; il 4 ottobre, dalle 9 alle 13, Ciro Cutillo e Giovanna Menditto, rispettivamente, avvocato e psicologa di “Volontà donna”. Tanti i temi che verranno trattati: dalla violenza fisica allo stalking, dalla discriminazione sui luoghi di lavoro alla persecuzione online, dalle tecniche di ascolto ai casi pratici; e ogni argomento sarà inquadrato sia sul piano normativo che psicologico. Alla fine del corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione in “Operatore d’ascolto” e gli allievi avranno la possibilità di consegnare un curriculum vitae per eventuali collaborazioni con le organizzazioni promotrici. Il percorso formativo è il primo evento organizzato nell’ambito del protocollo d’intesa firmato il 24 luglio da “Volontà donna” e dal “De Gasperi” ed è, simbolicamente, dedicato a Pasqualina Sica, la professoressa uccisa, il 23 febbraio scorso, da un vicino nel cortile di casa, in seguito a una lite di condominio, che, tra l’altro, era responsabile delle attività culturali del Centro studi. Per informazioni e iscrizioni è ancora possibile chiamare al 3312932269.
Redazione

•Commenti•

Per commentare questo articolo devi registrarti
 

meno rifiuti più benesere
•Banner•
•Banner•