CRUNA

  • •Aumenta dimensione caratteri•
  • •Dimensione caratteri predefinita•
  • •Diminuisci dimensione caratteri•
CRUNA | NOTIZIE | Don Peppe Diana, a Recale il musical per non dimenticare

Don Peppe Diana, a Recale il musical per non dimenticare

•Valutazione attuale•: / 2
•Scarso••Ottimo• 

giuseppe capoluongoRECALE. Si profila una mattinata particolare per gli alunni delle elementari dell'istituto comprensivo "Giovanni XXIII" di Recale, diretto da Vincenza Della Valle. Il 14 marzo, alle 9, nella sala teatro della scuola "Camposciello", andrà in scena "Don Peppe Diana, per non dimenticare", il musical dedicato al prete di Casal di Principe ucciso dal clan dei casalesi il 19 marzo 1994. La rappresentazione sarà allestita della compagnia Ansiteatro, per la regia di Franco Apicella e con il supporto tecnico della ditta Esposito. Attore protagonista e autore del testo, Giuseppe Capoluongo. Saranno presenti, tra gli altri, il parroco Franco Picone della chiesa di San Nicola di Casale, il parroco Franco Catrame della chiesa di Santa Maria Assunta di Recale, Umberto Ricco, referente di Libera Marcianise, Franco Di Maio, presidente del Consiglio d'istituto, Anna Stellato, presidente del Coger, e Lucia Sibillo, nella doppia veste di insegnante e di componente di Libera, promotrice dell'evento. «Don Diana - afferma la preside Della Valle - fu ammazzato perché non si era arreso e voleva educare i giovani alla legalità e al rifiuto della convivenza con la camorra e il suo sistema di potere. È oggi preciso dovere delle istituzioni, compresa la scuola, far sì che il suo sacrifico non sia stato vano e che sia da esempio per i nostri figli, affinché nella quotidianità mettano in atto comportamenti e valori della legalità e della cittadinanza attiva». Farlo attraverso la musica significa trasmettere un messaggio forte e incisivo. «La morte di don Diana - aggiunge - profuma di vita, alimenta la speranza e aiuta le persone a costruire percorsi capaci di accogliere e includere chi è in difficoltà. C'è tanto da fare e, nel nostro piccolo, cercheremo di farlo perché valori fondamentali, come la solidarietà e la legalità, non vengano - conclude Della Valle -mai sottovalutati o dimenticati».
Redazione

•Commenti•

Per commentare questo articolo devi registrarti
 

cerca nel sito


visite oggi:0
ultimo mese:0
totale visite:0

Altro sull'argomento...


meno rifiuti più benesere
•Banner•
•Banner•