CRUNA

  • •Aumenta dimensione caratteri•
  • •Dimensione caratteri predefinita•
  • •Diminuisci dimensione caratteri•
CRUNA | NOTIZIE | Casola: “Un anno dopo” di Laudadio all’Eremo di San Vitaliano

Casola: “Un anno dopo” di Laudadio all’Eremo di San Vitaliano

•Valutazione attuale•: / 2
•Scarso••Ottimo• 

enrico ianniello e tony laudadioCASERTA. Ha debuttato il 5 luglio scorso, in anteprima assoluta, alla “Milanesiana”, la settimana estiva di spettacoli, incontri e dibattiti curata da Elisabetta Sgarbi. Domani, 22 settembre, alle 20.30, in replica gratuita e aperta al pubblico, chiuderà “Le vie dell'eremo”, la mini rassegna di musica e teatro ideata da Pierluigi Tortora tra le mura dell’Eremo di San Vitaliano, a Casola di Caserta, alle porte di Casertavecchia. Il 5 e il 6 ottobre, per la prima volta in un teatro, inaugurerà la stagione del piccolo Rostocco di Acerra, diretto da Ferdinando Smaldone, mentre dal 1 al 3 novembre ritornerà a Caserta, al Teatro Civico 14 di Roberto Solofria. È iniziata sotto i migliori auspici la tournée di "Un anno dopo", ultimo lavoro di Tony Laudadio, uno dei migliori attori del panorama teatrale italiano. Prodotto da Teatri Uniti e da Onorevole Teatro Casertano, a interpretarlo, insieme con l’autore, c’è Enrico Ianniello, altro attore di razza, oltre che prolifico traduttore per il teatro, fra i protagonisti della serie di Raiuno record di ascolti “A un passo dal cielo”.

magritte particolare LA TRAMA
“Un anno dopo”, atto unico per due attori, racconta trent'anni di due vite. Due colleghi, due amici, o semplicemente due persone costrette dagli eventi a condividere per tanto tempo lo stesso luogo fisico, come spesso capita. Giacomo e Goffredo, questi i nomi dei due protagonisti, sono impiegati in un ufficio che sembra di contabilità in una provincia lontana dalle metropoli, inconsapevoli, come noi nelle nostre vite quotidiane, del susseguirsi rapido, a volte immediato, di anni interi. Nel loro continuo dibattersi intorno agli stessi temi, le stesse ossessioni, le stesse paure e anche gli stessi innocui o inconfessabili segreti, sono capaci di suscitare tenerezza e provocare un sorriso asciutto. “Un anno dopo” è l’espressione di un teatro di attori, di drammaturgia al servizio dei personaggi, di riflessione attraverso la compartecipazione dei sentimenti, un teatro di una semplicità ambiziosa, che dal basso della quotidianità vuole mirare molto in alto. Un teatro che parla di molti di noi.

tony laudadio TONY LAUDADIO
Formatosi alla Bottega di Vittorio Gassman, ha cominciato a lavorare in teatro con Federico Tiezzi, Arnoldo Foà, Leo De Berardinis. Nel 1993 avvia un lungo periodo di collaborazione con Toni Servillo, prendendo parte a “Zingari”, “Misantropo”, “False confidenze”, “Tartufo”, “Sabato domenica e lunedì”. Nello stesso periodo, fonda con Enrico Ianniello la compagnia Onorevole Teatro Casertano, con la quale produrrà i propri spettacoli, conducendo una personale ricerca sulla drammaturgia contemporanea. È di questi anni la collaborazione con Andrea Renzi con il quale dà vita a spettacoli come “Rosencrantz e Guildenstern sono morti”, “Pinocchio”, “Magic people show” e “Tradimenti” di Harold Pinter, con Nicoletta Braschi. Al cinema collabora, tra gli altri, con i registi Marco Risi, Paolo Sorrentino e Nanni Moretti. Ha pubblicato alcuni suoi testi teatrali nel volume Teatro Fuorilegge (2010). Nel 2013 ha debuttato come romanziere con "Esco”, edito da Bompiani.

enrico ianniello ENRICO IANNIELLO
Nato a Caserta il 15 novembre 1970, attore e traduttore per il teatro, dopo aver frequentato la Bottega Teatrale di Vittorio Gassman ha lavorato con Federico Tiezzi e Leo de Berardinis. Ha preso parte a tutti gli spettacoli di Toni Servillo dal 1995 al 2006. Per il teatro ha tradotto “Il metodo Gronholm” di Jordi Galceran, realizzato con la regia di Cristina Pezzoli, “Chiòve”, messo in scena da Francesco Saponaro, e “Sorriso d’elefante” di Pau Mirò. Dello stesso autore, ha tradotto e messo in scena lo spettacolo “Jucature”. Per il cinema ha lavorato con Fabrizio Bentivoglio, Roberto Benigni, Pasquale Scimeca e Nanni Moretti. È fra i protagonisti della serie di Raiuno “A un passo dal cielo”.
Redazione

•Commenti•

Per commentare questo articolo devi registrarti
 

meno rifiuti più benesere
•Banner•
•Banner•