CRUNA

  • •Aumenta dimensione caratteri•
  • •Dimensione caratteri predefinita•
  • •Diminuisci dimensione caratteri•
CRUNA | NOTIZIE | Recale: strade periferiche ridotte a discariche

Recale: strade periferiche ridotte a discariche

•Valutazione attuale•: / 4
•Scarso••Ottimo• 

RECALE. Ci risiamo, a distanza di poco più di due anni le strade periferiche del nostro paese sono di nuovo invase di rifiuti di ogni genere. Via Petrarca e via Caserta Nuova sono ancora una volta in condizioni indecenti, piene di cumuli di rifiuti di ogni genere che per giunta vengono incendiati, provocando non pochi disagi ai cittadini che hanno la sventura di abitare nelle vicinanze di questi luoghi. Noi di Cruna, come abbiamo già fatto in passato, condanniamo fermamente questi comportamenti irresponsabili da parte di incivili che non hanno nessuno scrupolo a continuare ad avvelenare persone e territorio. Un’indignazione accompagnata da incredulità, perché risulta difficile immaginare che, ancora oggi, nonostante le denunce, gli allarmi, le rivelazioni di pentiti e quanto altro viene reso pubblico dagli organi di informazione ogni giorno, ci sono ancora persone talmente incivili ed ignoranti da continuare a perpetrare comportamenti così gravi ed indegni. Purtroppo questi problemi non si risolvono solo sperando nel buon senso dei cittadini, ma è necessario mettere in campo interventi strutturali che prevedano controllo e vigilanza continui dei luoghi interessati. Le pulizie straordinarie non possono essere l’unica soluzione, perché sono interventi che hanno il carattere dell’ emergenza, sono costose e in più non risolvono definitivamente il problema. Oramai questo tipo di interventi sono diventati sistematici e costano alla comunità circa 15-20000 euro l’anno, cifre ormai consolidate nei nostri bilanci, che invece di pagare ogni anno per interventi tampone, sarebbe meglio, secondo noi, investire una volta per tutte per installare adeguati sistemi di vigilanza che pongano finalmente la parola fine al problema. Oltre a questo, però, l’amministrazione dovrebbe, secondo noi, agire anche su altri fronti, in particolare:

1. Pretendere il rispetto del contratto da parte della ditta preposta al servizio di raccolta dei rifiuti. L’accordo in essere infatti, seppur in regime di proroga, prevede che le strade periferiche vengano pulite una volta al mese e questo non ci pare avvenga con regolarità. Questa mancanza, come è chiaro, contribuisce a generare l’accumulo di rifiuti con conseguenti disagi ambientali e non consente più le pulizie ordinarie già pagate, ma costringe a ricorrere alle pulizie straordinarie che, ahinoi, vengono pagate come servizi extra.

2. Mantenere alta l’attenzione della collettività con continue campagne di informazione e di sensibilizzazione sull’ importanza della raccolta differenziata e sulla sua corretta esecuzione, così da rendere, da un lato, più agevole al cittadino il liberarsi di ogni tipo di rifiuto senza nessun dubbio o difficoltà e, dall’altro, più tollerata dall’opinione pubblica, la sacrosanta pratica dei controlli e delle multe.

3. Attivare al più presto l’isola ecologica e allargare la ricezione dei rifiuti a tipologie oggi non contemplate: olio motore, vetro in lastre, batterie auto, neon, siringhe, residui di piccoli lavori edilizi, vernici, pneumatici, ecc..

4. Incrementare la vigilanza ambientale interessando le varie forze di polizia presenti sul territorio ed eventualmente coinvolgendo delle Guardie Ambientali: volontari riconosciuti per legge (legge regionale n. 10 del23/2/2005) che durante l’espletamento del servizio sono pubblici ufficiali con funzioni di polizia amministrativa, per cui possono accertare e sanzionare abusi di loro diretta competenza.

Sperando che quanto prima venga risolto questo grave problema, pubblichiamo per completezza varie foto che alcuni cittadini hanno postato sui social network per denunciare il degrado di via Petrarca.
Redazione


 

•Commenti•

Per commentare questo articolo devi registrarti
 

cerca nel sito


visite oggi:0
ultimo mese:0
totale visite:0

Altro sull'argomento...


meno rifiuti più benesere
•Banner•
•Banner•