CRUNA

  • •Aumenta dimensione caratteri•
  • •Dimensione caratteri predefinita•
  • •Diminuisci dimensione caratteri•
CRUNA | NOTIZIE | C'è Zingaretti, e Casagiove fa cultura

C'è Zingaretti, e Casagiove fa cultura

•Valutazione attuale•: / 1
•Scarso••Ottimo• 

luca zingarettiCASAGIOVE. Sarà Luca Zingaretti l'ospite d'onore all'inaugurazione dell'associazione culturale «princioAttivo» di Casagiove. Per i fan dell'attore romano, conosciuto dal grande pubblico grazie alla serie televisiva «Il commissario Montalbano», l'appuntamento è per domani, alle 16, nel cortile della «Cascina della fraternità» di don Stefano Giaquinto, parroco della chiesa di Santa Maria della Vittoria. A strappare Zingaretti dai suoi impegni teatrali è stato Pasquale Papa, macchinista di scena, amico dell'attore e membro dell'associazione presieduta dal pittore e restauratore Gennaro Caiazza. Fino al 24 febbraio, Zingaretti sarà, infatti, al Teatro «Diana» di Napoli, come interprete e regista di «Torre d’Avorio», un testo di Ronald Harwood che analizza il tema della libertà dell’artista. Con lui, un cast prestigioso composto da Massimo de Francovich, Peppino Mazzotta, Gianluigi Fogacci, Elena Arvigo e Caterina Gramaglia. Per chi non riuscisse ad andare a teatro, Zingaretti ritornerà presto in Tv con «Il commissario Montalbano». Dal 15 marzo, Rai1 ha inserito in palinsesto quattro nuovi episodi della serie campione di ascolti, «Il sorriso di Angelica», «Il gioco degli specchi», «Una voce di notte» e «Una lama di luce», tratti da altrettanti romanzi dello scrittore Andrea Camilleri. Accanto all'attore protagonista, gli inseparabili Fazio (Peppino Mazzotta), Mimì Augello (Cesare Bocci) e Catarella (Angelo Russo). Tra le guest star, Barbora Bobulova e Margareth Madè. Alla cerimonia in «cascina» interverranno il sindaco della città, Elpidio Russo, l'assessore alla cultura Lorenzo Pasquariello, don Stefano e un altro ospite d'eccezione, il maestro Bruno Donzelli, artista napoletano di fama internazionale, celebre per il suo inconfondibile segno pittorico e cromatico, quasi da graffitista, influenzato dall'esperienza del Gruppo Cobra e dalla Pop Art italiana. L'universo espressivo di Donzelli è fatto di audaci commistioni e inedite contaminazioni ironiche e dissacranti, ricche di rimandi alla storia dell'arte del XX secolo. «Era da tempo che volevamo - rivela Caiazza - dar vita a un contenitore socio-culturale che si occupasse di organizzare eventi e manifestazioni artistiche nel contesto casagiovese. Con dei cari amici, che hanno condiviso il nostro entusiasmo, faremo nascere «principioAttivo», che si chiama in questo modo poiché vuole essere l’elemento propulsivo, il principio attivo appunto, delle iniziative artistiche e culturali del territorio. La presenza di padrini del calibro di Zingaretti e Donzelli - conclude il presidente - ci lascia ben sperare per il futuro». Teatro, musica, danza, arti figurative: l'associazione «principioAttivo» si propone di diventare un laboratorio per tanti talenti in cerca di uno spazio fisico e mentale in cui potersi esprimere. Casagiove è una realtà densa di stimoli artistici: un mondo in ebollizione, ancora in gran parte sommerso, che aspetta solo di essere scoperchiato.
Claudio Lombardi, Il Mattino (ed. Caserta), 20 febbrario 2013, pag. 40

•Commenti•

Per commentare questo articolo devi registrarti
 

cerca nel sito


visite oggi:0
ultimo mese:0
totale visite:0

Altro sull'argomento...


meno rifiuti più benesere
•Banner•
•Banner•