CRUNA

  • •Aumenta dimensione caratteri•
  • •Dimensione caratteri predefinita•
  • •Diminuisci dimensione caratteri•
CRUNA | NOTIZIE | "Qui si muore!" Tra Napoli e Caserta tassi altissimi di mortalità per tumori

"Qui si muore!" Tra Napoli e Caserta tassi altissimi di mortalità per tumori

•Valutazione attuale•: / 3
•Scarso••Ottimo• 

CASERTA. Negli ultimi venti anni «in provincia di Napoli (città esclusa, ndr) si sono avuti incrementi percentuali del tasso di mortalità per tumori del 47% fra gli uomini e del 40% tra le donne, incrementi che sono stati rispettivamente del 28,4% e del 32,7% anche in provincia di Caserta». Mentre in Italia, negli stessi ultimi venti anni, «i tassi sono viceversa rimasti tendenzialmente stabili» e «al Nord sono addirittura diminuiti». A rivelarlo è uno studio sui Comuni campani, appena concluso dall'Istituto nazionale per i tumori "Pascale" di Napoli e anticipato dal quotidiano "Avvenire". Il rapporto mette in connessione i picchi di mortalità per cancro con l'insorgere dell'emergenza rifiuti e del fenomeno dei roghi tossici che hanno avvelenato le terre tra le province del napoletano e del casertano. "Questo eccesso di mortalità, che riguarda anche altre patologie cronico-degenerative – si legge nel lavoro – si configura come un grave problema sociale e ambientale, oltre che sanitario, di vasta dimensione e notevole gravità". «In provincia di Napoli – si legge nello Studio – nel triennio 1988/1990 si riscontra negli uomini un tasso del 17,1 (su 100mila abitanti, ndr.) negli uomini, che nel periodo 2003/2008 sale al 31,3», mentre nelle donne gli stessi tassi per gli stessi periodi sono «16,3 e poi 23». Situazione identica a Caserta: «19,3 (sempre per 100mila) per i maschi dal 1988 al 1990 e 30,9 dal 2003 al 2008», con «16,4 e poi 23,8 nelle donne». Al contrario i tassi italiani, per lo stesso tipo di tumore e gli stessi periodi, «sono stabili, passando dal 33 al 35 negli uomini e dal 30,5 al 29,3 nelle donne». Avvenire indica le zone dove si concentra l'eccesso di mortalità: "Una quindicina di comuni a sud di Caserta e a nord di Napoli, quasi sempre confinanti tra loro. Più altri due che sono attraversati dal fiume Volturno e dal fiume Sarno".
fonte: Casertanews.it

•Commenti•

Per commentare questo articolo devi registrarti
 

cerca nel sito


visite oggi:0
ultimo mese:0
totale visite:0

meno rifiuti più benesere
•Banner•
•Banner•