CRUNA

  • •Aumenta dimensione caratteri•
  • •Dimensione caratteri predefinita•
  • •Diminuisci dimensione caratteri•
CRUNA | NOTIZIE | "La Chiesa deve riconoscere il martirio di don Diana"

"La Chiesa deve riconoscere il martirio di don Diana"

•Valutazione attuale•: / 5
•Scarso••Ottimo• 

casagiove chiesa della vittoriaCASAGIOVE. Da ieri mattina, sulla facciata della chiesa di Santa Maria della Vittoria (nella foto), a Casagiove, campeggia uno striscione. Sul quel telo bianco, un volto: «La Chiesa i santi li fa subito – tuona don Stefano Giaquinto –, però non ancora riconosciuto il martirio di don Peppino Diana». A diciotto anni dall’assassinio, la piccola comunità di Coccagna ricorderà il sacrificio del prete di Casal di Principe, ucciso dalla camorra il 19 marzo, con una serie di iniziative, alcune provocatorie, altre di preghiera e di riflessioni. Nel corso delle messe che saranno officiate oggi, ad esempio, sarà distribuito il testo del documento che Diana intitolò «Per amore del mio popolo» e fece circolare, nel natale del 1991, in tutte le chiese della forania. Fu la sua condanna a morte, «ma – ricorda don Stefano – quelle parole si trasformarono nel manifesto dell’impegno contro il sistema criminale». Domani, nell’auditorium della scuola elementare «Enrico Caruso», in via Manzoni, Giaquinto celebrerà una messa dinanzi a una platea di bambini, mentre mercoledì sera, alle 20, animerà un dibattito tra le navate della Santa Maria della Vittoria. Tra i relatori, Lello Magi, giudice del processo «Spartacus», Bruno Schettino, arcivescovo di Capua, Elpidio Russo, sindaco della città, e l’attore Enzo Varone.  Schettino e Magi, poi, accenderanno la fiaccola della memoria, che rimarrà accesa per un anno. «Nonostante sia trascorso del tempo da quell’appello – denuncia don Stefano –, troppo poco è cambiato in queste terre. Le parole pronunciate da Peppino invitavano alla mobilitazione contro tutte le mafie, e ogni cittadino, soprattutto se dice di vivere nell’insegnamento di Cristo, se ha a cuore le sorti del proprio territorio, deve fare la sua parte».
Claudio Lombardi, Il Mattino, 18 marzo 2012
 

•Commenti•

Per commentare questo articolo devi registrarti
 

cerca nel sito


visite oggi:0
ultimo mese:0
totale visite:0

Altro sull'argomento...


meno rifiuti più benesere
•Banner•
•Banner•