CRUNA

  • •Aumenta dimensione caratteri•
  • •Dimensione caratteri predefinita•
  • •Diminuisci dimensione caratteri•
CRUNA | NOTIZIE | Rifiuti, respinto il ricorso al Tar. Gli aumenti restano

Rifiuti, respinto il ricorso al Tar. Gli aumenti restano

•Valutazione attuale•: / 0
•Scarso••Ottimo• 

CASERTA. «Non emergono profili di irreparabilità del danno imputabili direttamente ed indirettamente all’amministrazione comunale». E «la peculiare materia in esame merita approfondimento nella più adeguata sede di merito». Con queste motivazioni la prima sezione del Tar Campania (presidente facente funzioni Fabio Donarono; consigliere Paolo Corciulo; relatore nella camera di consiglio, Michele Buonauro) ha respinto l’istanza cautelare richiesta dal Comune di Francolise per l’annullamento — previa sospensione dell’efficacia — della «tariffa provvisoria dei costi relativi al trattamento, smaltimento e recupero dei rifiuti indifferenziati».

Una tariffa che il decreto numero 9 del 25 maggio 2010, a firma del presidente dell’ente di corso Trieste, Domenico Zinzi, aveva aumentato da 88 a 138 euro a tonnellata. In giudizio, il Comune di Francolise era rappresentato dagli avvocati Ciro Centore e Nicola Di Benedetto. La Provincia, da Mario Rosario Spasiano. Oltre a Francolise, ci sono almeno altri 12 Comuni che hanno promosso ricorso avverso l’aumento della tariffa di smaltimento. E tutti avevano già scelto di evitare la prima udienza sulla sospensiva chiedendo i "motivi aggiunti". «Abbiamo ritenuto che un giudizio su una questione così delicata dovesse essere affrontato nel merito — spiega l’avvocato Renato Labriola, che difende i Comuni di Orta di Atella e Santa Maria la Fossa — e siamo convinti che in quella sede la decisione sarà sovvertita. Perché il calcolo della tariffa va effettuato su dati di consuntivo, mentre lo stesso assessore all’Ambiente, in consiglio provinciale, lo scorso 15 luglio, ha citato dati presuntivi».

•Commenti•

Per commentare questo articolo devi registrarti
 

meno rifiuti più benesere
•Banner•
•Banner•