CRUNA

  • •Aumenta dimensione caratteri•
  • •Dimensione caratteri predefinita•
  • •Diminuisci dimensione caratteri•
CRUNA | NOTIZIE | CruciFiction, l'iperrealismo surreale di Gaetano Montebuglio

CruciFiction, l'iperrealismo surreale di Gaetano Montebuglio

•Valutazione attuale•: / 5
•Scarso••Ottimo• 

CriciFictionMARCIANISE. Prosegue il viaggio "a scatti" del fotoreporter casertano Gaetano Montebuglio nelle viscere di Marcianise. Dopo il successo di pubblico e di critica riscosso con la mostra "Il ventre della vacca", presentata nell'ambito della nona edizione de "L'Estate di San Martino", Montebuglio ritorna in città con la personale "CruciFiction", un viaggio iperrealista tra la gente che affolla i vicoli e le piazze durante la festa del Crocifisso, evento religioso che negli anni ha assunto le dimensioni di un rito collettivo, nel quale il sacro si mescola a retaggi pagani, al folclore e alla cronaca. Le opere di Montebuglio rimarranno esposte nei locali del Cafeina Bar, in via Mondo, per due settimane. «Volevo raccontare - afferma il fotografo - i giorni della festa. Mi sono calato nei panni di un osservatore interno alla scena e ho provato a descrivere l'aria magica che si crea a ogni inizio di settembre. Il reportage non si sofferma sugli aspetti sacri, preferendo quelli profani delle uscite serali, piene di zucchero filato, di mendicanti, di animali in gabbia, di luci artificiali, di personaggi oscuri. Un universo particolarissimo - rivela Montebuglio -, che si addensa nel centro storico di Marcianise una volta l'anno, in un'atmosfera quasi irreale». A proposito de "Il Ventre della vacca", la critica ha scritto: «L’obiettivo di una reflex, in mani esperte come quelle di Montebuglio può tutto, tranne che registrare: interpreta, falsifica, esalta, trasfigura, disvela. Ogni luce che accende, più grande è il cerchio d’ombra che crea intorno. Per fortuna, verrebbe da aggiungere, perché - e in questo Marcianise è paradigmatica - una città e le esistenze che la animano sono, e devono restare, un groviglio misterioso di storie, di ricordi, di emozioni».
Comunicato stampa

•Commenti•

Per commentare questo articolo devi registrarti
 

meno rifiuti più benesere
•Banner•
•Banner•