CRUNA

  • •Aumenta dimensione caratteri•
  • •Dimensione caratteri predefinita•
  • •Diminuisci dimensione caratteri•
CRUNA | NOTIZIE | Per una differenziata cara all'ambiente e meno cara ai cittadini

Per una differenziata cara all'ambiente e meno cara ai cittadini

•Valutazione attuale•: / 6
•Scarso••Ottimo• 

raccolta carta a recaleRECALE. Anche questa mattina gli attivisti di Cruna saranno in via Municipio (sotto i portici della galleria), a Recale, per la raccolta firme a sostegno della petizione popolare promossa per chiedere all’amministrazione comunale una differenziazione dei rifiuti più razionale ed equilibrata. Il tema è, come si dice in questi casi, di stringente attualità: l’arrivo delle salatissime bollette della Tarsu 2011 impongono una riflessione e un repentino cambio di marcia nella politica dei rifiuti. Gli aumenti della tassa per lo smaltimento potranno essere contrastati solo con una raccolta differenziata vera, spinta e di qualità. Firmare la petizione di Cruna è un modo per riaccendere la discussione su un argomento così “caro” all’ambiente e alle nostre tasche.
Redazione

Il testo della petizione  
«Le recenti modifiche apportate al servizio di raccolta dei rifiuti nel Comune di Recale, accanto a misure positive per aumentare la qualità della raccolta differenziata, presentano alcune criticità che la rendono disagevole per il cittadino-utente. Particolarmente gravosa è la disposizione che prevede che la raccolta di carta e cartone delle utenze private venga effettuata a cadenza mensile e che i cittadini debbano “comprimere e legare con uno spago” i suddetti materiali: procedura che riteniamo impraticabile e inutilmente vessatoria nei confronti dei cittadini. Ci sembra inoltre inammissibile che nel programma di rafforzamento della differenziata non si prenda in considerazione l'obbiettivo di dotarsi di un'isola ecologica e che il nostro Comune sia ancora privo di un organico regolamento in materia. Infine sottolineiamo che lo spazzamento delle strade (contrariamente a quanto previsto nel capitolato con la ditta che gestisce il servizio) viene effettuato solo per le arterie principali, trascurando del tutto la pulizia delle traverse e delle strade secondarie.
Per questi motivi i sottoscrittori cittadini di Recale chiedono:

  • che la raccolta di carta e cartoni delle utenze private sia effettuata almeno una volta ogni settimana;
  • che per raccogliere i suddetti materiali vengano adottati sacchetti di carta che rendono superfluo il trattamento post-raccolta, seguendo l'esempio di molti Comuni (fra cui la città di Salerno, che da anni attua con successo questa metodologia);
  • che si istituisca al più presto un'isola ecologica, ossia un'area recintata e sorvegliata, attrezzata per la raccolta differenziata dei rifiuti – compresi quelli ingombranti o pericolosi, per evitare lo smaltimento in discarica, recuperare risorse e tutelare meglio l'ambiente;
  • che si adotti un Regolamento comunale per la gestione dei rifiuti urbani;
  • che si garantisca la regolare pulizia di traverse e strade secondarie come da obblighi contrattuali della ditta appaltatrice».

Scarica la petizione

•Commenti•

Per commentare questo articolo devi registrarti
 

cerca nel sito


visite oggi:0
ultimo mese:0
totale visite:0

Altro sull'argomento...


meno rifiuti più benesere
•Banner•
•Banner•