CRUNA

  • •Aumenta dimensione caratteri•
  • •Dimensione caratteri predefinita•
  • •Diminuisci dimensione caratteri•
CRUNA | NOTIZIE | A Recale il "sì" ha inondato le urne. Cruna: "Hanno vinto i cittadini"

A Recale il "sì" ha inondato le urne. Cruna: "Hanno vinto i cittadini"

•Valutazione attuale•: / 3
•Scarso••Ottimo• 

michele lascoRECALE. Il "sì" ha inondato le urne. Con il 58,1% di affluenza, Recale ha superato di oltre un punto il dato nazionale (57,04%) ed è, nella classifica provinciale, tra i Comuni nei quali si è registrata la partecipazione più alta. Dei 3370 cittadini che si sono recati al seggio di viale Europa, il 98% ha votato "sì" per dire "no" alla privatizzazione dell'acqua, "no" alle centrali nucleari, "no" al legittimo impedimento. «Sono numeri straordinari», commenta Michele Lasco (nella foto), portavoce di Cruna. «Ancora una volta - aggiunge -, siamo qui a sfatare il luogo comune che vorrebbe Recale abitata di persone indifferenti o, peggio, rassegnate». Sui vincitori locali della campagna referendaria Lasco non ha dubbi. «So chi ha perso - dice -: chi ha preferito il silenzio, chi non è andato a votare e chi si è recato alle urne solo quando era chiaro che a Recale, come in Italia, si sarebbe raggiunto il quorum. Hanno vinto tutti gli altri. Un movimento di massa - spiega - fatto di associazioni, di comitati, di partiti e di singoli cittadini che sarebbe impossibile rinchiudere in un recinto o ricondurre a una sigla o a un capo-popolo». Soddisfazione per il risultato raggiunto è stata espressa dal coordinamento cittadino per il "sì", cui, oltre agli attivisti di Cruna, hanno aderito, sin dalla prima ora, Franco Catrame, parroco della chiesa di Santa Maria Assunta, Lello Porfidia di "Liberamente", Guido Pennacchietti di "Recale terra viva", Daniele D'Angelo, responsabile del "Gruppo famiglie" della chiesa di Santa Maria Assunta, Silvio Sorrentino del "Gruppo scout" e tanti altri. Nelle settimane precedenti al voto, il coordinamento ha animato dibattiti, ha istallato gazebo informativi nelle piazze, ha distribuito volantini porta a porta, ha inoltrato comunicati stampa, ha mobilitato il popolo della rete. «Ringrazio tutti - afferma Lasco - per il grande lavoro di squadra». Importante è stata anche l'attività svolta sul territorio da alcuni partiti politici, come il Partito democratico di Vincenzo De Angelis, Sinistra ecologia e libertà di Nello Romano e l'Italia dei Valori di Joseph Ferraro.
Redazione

•Commenti•

Per commentare questo articolo devi registrarti
 

cerca nel sito


visite oggi:0
ultimo mese:0
totale visite:0

Altro sull'argomento...


meno rifiuti più benesere
•Banner•
•Banner•