CRUNA

  • •Aumenta dimensione caratteri•
  • •Dimensione caratteri predefinita•
  • •Diminuisci dimensione caratteri•
CRUNA | NOTIZIE | Bocciato l'Election Day: insorge il Comitato referendario

Bocciato l'Election Day: insorge il Comitato referendario

•Valutazione attuale•: / 0
•Scarso••Ottimo• 

2 sì per l'acqua bene comuneROMA. «Il Comitato Referendario 2 Sì per l'Acqua Bene Comune apprende con sdegno la bocciatura alla Camera delle mozioni che intendevano unificare la data dei referendum con quello delle elezioni amministrative. Sì tratta di un atto gravissimo, che in un periodo di tagli indiscriminati alla scuola, alla sanità e alla cultura rischia di bruciare 400 milioni di euro se il Consiglio dei Ministri procederà con il non accorpamento. Il Comitato Referendario metterà in campo tutte le azioni necessarie per chiedere al Governo di riconsiderare l'Election Day.»

17 marzo 2011, Ufficio Stampa Comitato Referendario 2 Sì per l'Acqua Bene Comune

Ricordiamo che nella seduta pomeridiana del 16 marzo 2011 la Camera dei deputati ha respinto - con un solo voto di scarto - le mozioni Franceschini n. 1-00580, Di Pietro n. 1-00586 e Galletti n. 1-00591: "Iniziative per lo svolgimento nella stessa data dei referendum abrogativi e del primo turno delle prossime elezioni amministrative". Si è rivelato determinante il 'no' inaspettato espresso dal radicale Marco Beltrandi (eletto nelle liste del PD) con un voto che il capogruppo Franceschini ha definito «inaccettabile e irresponsabile». Suscita stupore che proprio un esponente di quei radicali che per decenni hanno usato i referendum come principale strumento politico, possa avallare una scelta che obiettivamente non facilita la piena espressione della volontà popolare. (NdR)

•Commenti•

Per commentare questo articolo devi registrarti
 

cerca nel sito


visite oggi:0
ultimo mese:0
totale visite:0

Altro sull'argomento...


meno rifiuti più benesere
•Banner•
•Banner•