CRUNA

  • •Aumenta dimensione caratteri•
  • •Dimensione caratteri predefinita•
  • •Diminuisci dimensione caratteri•
CRUNA | GALLERIE FOTO | Acqua pubblica: il corteo referendario ha invaso Roma

Acqua pubblica: il corteo referendario ha invaso Roma

•Valutazione attuale•: / 1
•Scarso••Ottimo• 

corteo acqua bene comuneROMA. La varietà di sigle e persone sfilate oggi da piazza Esedra a San Giovanni è stata in effetti ancora una volta impressionante. Insieme ai comitati promotori dei referendum, in piazza c'erano infatti oltre a sigle ambientaliste e sindacali, esponenti del Pd, dell'Idv e della sinistra rimasta fuori dal Parlamento, anche numerosi amministratori locali e i rappresentanti delle imprese e dei lavoratori delle rinnovabili, ormai un importante settore produttivo messo a rischio dalla precedenza data dal governo per il ritorno all'energia nucleare.

Coloratissimo, ironico, creativo, come accade ormai sempre in queste occasioni, il corteo, disseminato di cappelli a forma di rubinetto e manifestanti in tuta antiradiazioni, era aperto dallo striscione "Due sì per l'acqua bene comune". Tra gli altri cartelli letti lungo la sfilata "Capannori vuole bere l'acqua del sindaco", "L'acqua è sorella delle creature, non dei mercanti", "No alla guerra per l'acqua, per il petrolio e per l'uranio". I temi del nucleare e della privatizzazione dell'acqua si sono intrecciati infatti con la mobilitazione contro l'intervento armato in Libia. (...)

La Repubblica, 26 marzo 2011

 

 

meno rifiuti più benesere
•Banner•
•Banner•